Fuga a Mauritius

 In Travel

Nella mia “wishlist” di posti da sogno da visitare c’erano sicuramente loro, anzi lei! Si, perché in Italia è usanza definirla al plurale, ma l’isola di Mauritius è una, bellissima e selvaggia, perla dell’oceano indiano. Se si pensa che Mauritius rappresenti una destinazione ideale solo per chi ama il mare e le spiagge candide si commette un errore, considerata l’eterogeneità dei panorami a disposizione: si tratta di isole di origine vulcanica, un dettaglio che contribuisce ulteriormente ad aumentarne la bellezza e il carattere suggestivo. A giornate da trascorrere su spiagge da sogno a ridosso di acque cristalline (e in questo periodo dell’anno caldissime!) si possono affiancare avventure all’aria aperta, sport di acqua e di terra ed escursioni nella natura rigogliosa. È proprio questo che mi ha affascinato di più! La varietà delle attività a disposizione e la vegetazione dirompente e rigogliosa a fare da cornice a un mare da favola. Per scegliere la struttura ideale ci siamo affidati come sempre all’esperienza e alla professionalità di Kiwi Collection , che raccoglie una vasta selezione delle strutture più lussuose e ricercate del mondo! Basta puntare il dito sul mappamondo e Kiwi saprà indicarvi l’hotel all’altezza di un sogno! Uno dei siti a nostro avviso più affidabile per prenotare la vostra vacanza di lusso. Quando abbiamo scoperto che sull’isola erano presenti ben due strutture Constance, catena di cui ci siamo innamorati in occasione del viaggio alle Seychelles dell’anno scorso, non abbiamo avuto dubbi! E lo staff di Constance ha deciso di farceli visitare entrambi, per vivere a 360 gradi questa esperienza mauriziana. La prima tappa è stato il Constance Belle Mare Plage, nel quale ci è stata riservata una bellissima camera con affaccio diretto alla spiaggia: inutile dirvi la gioia di una vista del genere al risveglio e il senso di pace che regala addormentarsi col suono delle onde nelle orecchie. Dopo un periodo di lavoro così intenso e frenetico come quello che avevamo appena trascorso, era esattamente quello che ci voleva! Ciò che amiamo più del Constance e ci fa prediligere sempre questa catena, è la cura dei dettagli che troverete in tutte le loro strutture, il gusto e il design degli ambienti, la cultura del silenzio e del rispetto della quiete che regna sovrana, e ancor di più l’attenzione costante (ma mai invadente) del personale, devo dire tra i più qualificati mai riscontrati. In particolare per quanto riguarda il “Belle Mare Plage” rimarrete estasiati dall’organizzazione degli spazi e la bellezza delle sue piscine: design davvero elaborato, curato, perfettamente integrato con la natura meravigliosa circostante. ciò che sicuramente ricorderò con più piacere sono la cucina (che in generale al Constance è una vera garanzia!); il centro Spa, dove ho potuto testare l’altissimo livello dei trattamenti offerti e la dedizione di tutti i professionisti che ci lavorano; e la squisita colazione sulla spiaggia organizzata dallo staff per il nostro ultimo giorno nella struttura, che è stata l’epilogo perfetto della prima parte di un’esperienza magica. 

Dopo 3 notti e 4 giorni, è giunto il momento di spostarci e raggiungere il secondo punto Constance dell’isola, che abbiamo poi scoperto essere stato il primo hotel inaugurato dell’intera catena. Ad accoglierci la deliziosa Harshini, che coi suoi racconti e il suo entusiasmo ci ha trasmesso tutto l’amore che chi ha la fortuna di viverlo nutre per questo posto. Qui al Constance Prince Maurice gli spazi sono più ampi e una volta arrivati in reception per effettuare il check-in, una piscina infinita con affaccio sul mare catturerà subito il vostro sguardo (la cui fine si confonde con la linea dell’orizzonte, che bellezza!). Come nel caso del primo hotel, anche qui la cucina si riconferma un vero punto di forza:  vi consiglio di provare il ristorante asiatico con affaccio sulla spiaggia, squisito, e di gustarvi una bella insalata di granchio a ora di pranzo nel ristorante principale (tavolino a ridosso della piscina!).. il vento tra i capelli e il rumore della natura crea un vero e proprio “Constance moment”! Si, sono definiti così da Constance quei momenti di estremo relax che gli ospiti sono invitati a godersi nello loro strutture, zone appositamente adibite dallo staff affinché sia per il visitatore un momento da ricordare, come un’amaca nel bel mezzo di palme altissime o un’altalena vista tramonto (e le troverete proprio indicate con dei simpatici cartelli!). Una nota caratteristica che mi regala sempre un sorriso! Qui al “Prince Maurice” il silenzio regna ancora più sovrano ed è per questo che sento di consigliare ancora di più questa seconda struttura a professionisti e coppie desiderosi di una soluzione quanto più possibile rilassante e lontana dalla frenesia cittadina. Anche qui consigliatissima l’esperienza in Spa: una volta arrivata nel loro centro mi sono lasciata guidare dall’esperienza del personale presente, che ha saputo subito capire le mie esigenze e i miei desideri, regalandomi così uno dei migliori massaggi mai provati! Cosa mi sentirei ancora di consigliarvi? Fate una bella nuotata fino a raggiungere una piccola piattaforma galleggiante che vedrete dalla spiaggia, adibita con due comodissimi lettini.. non ve ne pentirete! E se potete una sera fatevi riservare un “private desk” con cena a lume di candela nel ristorante “Le Barachois”: niente di più romantico per concludere quello che sarà sicuramente uno dei viaggi più belli della nostra vita!

Per ulteriori dettagli vi consiglio di visitare questo link :  www.kiwicollection.com 

 

 

Condividi sui Social
Post recenti

Leave a Comment

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca